sete di conoscenza

il Blog di Chiarella

La vicinanza all’acqua vi rende più felici? Vi spieghiamo il perchè

Dicono che l’acqua abbia un grande beneficio sulla salute dell’uomo anche se soltanto ci troviamo nelle sue vicinanze. A livello inconsapevole, la nostra mente associa all’acqua delle componenti legate al benessere e alla serenità, provocando una sensazione di pace. Ad esempio, al mare si provano sensazioni di felicità perché si pensa alla possibilità di rilassarsi nelle sue calde acque godendo della brezza marina e dei raggi del sole. Ma non è tutto! La vicinanza all’acqua vi rende più felici? Vi spieghiamo il perché! Il colore dell’acqua è un rilassante naturale. Sembra strano ma la psicologia ci viene incontro per spiegarci che anche le diverse colorazioni riescono a suscitare nella mente umana delle sensazioni specifiche. Il blu, gradazione dell’acqua, tra tutte le sfaccettature cromatiche esistenti, rappresenta il colore in assoluto predominante in relazione alla sensazione di benessere che suscita spontaneamente.

In proposito sono stati scritti anche diversi libri di autori illustri, come Wallace J. Nichols, che decantano le virtù del blu, colore dell’acqua, e delle sue proprietà benefiche per la salute mentale dell’essere umano. L’autore descrive con minuziosa cura dei particolari tutti i benefici dell’acqua, che si oppone ad altri colori che ricordano immagini stressanti e mettono ansia e preoccupazione, come il colore rosso. Il colore nero, invece, evoca immagini cupe che trasmettono insicurezza e tristezza. Gli studi scientifici, da cui prende le mosse questo testo chiamato “Blue Mind – Mente e Acqua”, dimostrano che la colorazione blu mare ha degli effetti benefici anche sulle funzioni cerebrali della mente umana. I suoi benefici sono evidenti nelle attività quotidiane che risentono positivamente della vicinanza con l’acqua, con risultati più produttivi e con uno spirito più leggero. Niente ansia e frustrazione, niente stress e pensieri tristi: l’acqua aiuta naturalmente a ritrovare il giusto compromesso fra pace interiore e funzioni vitali sane. Mens sana in corpore sano è un antico detto che si adatta perfettamente alle caratteristiche dell’acqua e dei suoi influssi positivi.

L’acqua aiuta a combattere l’ansia: le persone particolarmente agitate e sempre stressate al contatto con l’acqua si rilassano e si sentono improvvisamente più calme.
L’acqua aiuta a essere più creativi: i migliori successi personali si ottengono se si ha una certa vicinanza con l’acqua. Non a caso molti artisti amano dare vita ai loro capolavori nei pressi del mare.
Il colore blu rende più propensi ad aiutare gli altri e sentirsi più vicini a loro senza voler ottenere nulla in cambio.
Inoltre, l’acqua aumenta il rispetto per l’ambiente circostante e migliora le nostre azioni quotidiane rivolte alla salvaguardia della natura. Ma non è un discorso relativo solo all’acqua del mare ma anche a quella che comunemente beviamo tutti i giorni. Bere due litri di acqua al giorno è considerato indice di ottima salute che previene disturbi e aiuta a sentirsi più leggeri. Un pregio anche dell’acqua Chiarella, che elimina le scorie e aiuta la diuresi per sentirsi sempre in forma in qualsiasi momento della giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *