sete di conoscenza

il Blog di Chiarella

Sete? Meglio non bere queste bevande…

L’acqua è un bene prezioso che va salvaguardato, in quanto fondamentale per la vita di tutti gli esseri viventi. L’acqua ha un ruolo molto importante nel corpo umano in quanto favorisce la gestione, veicola le sostanze nutritive nell’organismo, si occupa della termoregolazione del corpo, ovvero di regolarne la giusta temperatura, elimina le scorie dall’organismo e contribuisce alla stimolazione delle funzioni celebrali.
Il corpo umano ha bisogno di almeno un litro e mezzo di acqua al giorno e in particolar modo durante il periodo estivo. In estate il caldo eccessivo e la sudorazione fanno sì che il corpo perda una grande quantità d’acqua, che deve essere reintegrata in modo corretto assumendo le giuste bevande. Il fabbisogno idrico durante i mesi più caldi aumenta, in quanto ogni giorno é necessario bere almeno 2 litri d’acqua per evitare spiacevoli inconvenienti e problemi di salute. Non bere acqua è un grave rischio per l’organismo e il benessere del corpo, anche quando non ci si sente particolarmente accaldati é importante prendere la buona abitudine di assumere la giusta quantità di liquidi giornaliera, in quanto gli effetti negativi possono manifestarsi all’improvviso.

Anche le persone in buona salute e attive non devono trascurare questo aspetto, ma mantenere una giusta idratazione durante il corso della giornata. Bere durante l’estate è importantissimo per garantire il benessere dell’organismo e la prestanza del corpo. Il corpo umano è composto per il 65% di acqua, presente principalmente nel sangue, negli organi e nelle cellule. Non assumere acqua in modo regolare durante giornate molto calde e afose potrebbe intaccare sensibilmente le funzioni vitali dell’organismo. I soggetti a rischio sono ad esempio coloro che svolgono dei lavori all’aperto, coloro che praticano regolarmente attività fisica, le donne in dolce attesa e gli anziani. Gli sportivi necessitano rispetto agli altri di un maggior fabbisogno idrico quotidiano di circa 3 o 4 litri al giorno. Gli anziani, soggetti più sensibili del caldo e dell’afa, generalmente percepiscono di meno la sensazione della sete e per questo sono più a rischio di disidratazione e di colpi di calore.

Durante la bella stagione è necessario evitare di assumere bevande alcoliche come cocktail e birra, che inizialmente offrono un piacevole sollievo dal caldo, ma successivamente aumentano la produzione di sudore e la temperatura corporea. Particolarmente ingannevoli sono anche le bevande zuccherate, come le bibite gassate oppure i succhi di frutta, che data la loro alta concentrazione di zucchero non dissetano e lasciano una sensazione dolce in bocca. Da evitare anche il caffè o bevande contenenti caffeina che favoriscono la diuresi e aumentano la sudorazione, alterando il livello idroelettrolitico dell’organismo. Per questo motivo è bene bere semplicemente dell’acqua a piccoli sorsi, da preferire quella minerale e a temperatura ambiente. Acqua Chiarella per le sue qualità e caratteristiche idrata e depura l’organismo grazie alla sua buona percentuale di calcio, magnesio e potassio e al suo essere povera di sodio e solfati. Inoltre integra i giusti minerali e sostanze nutritive, particolarmente necessari durante le calde giornate estive sotto l’ombrellone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *