sete di conoscenza

il Blog di Chiarella

Acqua del Rubinetto: 1 italiano su 3 non si fida C'è acqua e acqua: parola di Water Somellier !

Scopri Accountability, il progetto ActionAid per formare cittadini consapevoli

Accountability è l’ambizioso progetto con il quale ActionAid si propone di mirare alla formazione di cittadini consapevoli e attivi nel cambiamento della propria comunità. I destinatari di questo percorso sono essenzialmente i giovani, nello specifico studenti delle scuole superiori di secondo grado, università e associazioni giovanili, perchè è proprio da loro che può iniziare il cambiamento: dagli adulti di domani. Come purtroppo è ben noto, la povertà e l’emarginazione sociale sono oggi più che mai presenti nella nostra realtà quotidiana, e così anche nel resto del mondo, afflitto da crisi climatiche, finanziarie, guerre. Per questo motivo è fondamentale che tutti i cittadini prendano coscienza delle problematiche esistenti e partecipino in maniera attiva nella loro comunità per tentare un cambiamento che non può più aspettare.

Il progetto “Responsabilità, trasparenza e partecipazione. Come navigare sicuri sulla rotta dell’accountability” è sviluppato su 4 moduli correlati tra loro e facilmente inseribili nell’attività didattica. È anche introdotto da una guida di supporto per facilitare i docenti che devono presentare i moduli e condurre le esercitazioni. Ma vediamo quali sono le quattro tappe di questo percorso formativo:

– “Accountability” in cui viene definito il concetto di una forma di democrazia trasparente che include attivamente i cittadini. Vengono quindi poste le basi per riflettere su questi concetti, dimostrandone la concretezza e utilizzando anche alcuni strumenti didattici che prendono in esame precise realtà italiane e internazionali.

– “Responsabilità”, tema affrontato come una delle basi imprescindibili dell’accountability, in particolare sull’importanza dei servizi pubblici e sul loro monitoraggio da parte dei cittadini stessi.

– “Trasparenza”, altro elemento fondamentale e che dovrebbe riscontrarsi in ogni Comune al fine di consentire ai suoi cittadini l’accesso, la comprensione e la diffusione delle informazioni.

– “Partecipazione”, ultimo modulo che approfondisce perchè è importante la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica della sua comunità.

Ogni modulo è corredato da una scheda di introduzione alla tematica che verrà approfondita e i relativi contenuti, una scheda di studio dove viene proposta la stessa situazione ma confrontata in due realtà geograficamente opposte e, infine, una esercitazione pratica che stimoli gli studenti a una forma di riflessione attiva e partecipata. Sono anche previsti alcuni video e approfondimenti sul rapporto “Dal Sud al Nord del mondo. Il diritto di cambiare dal basso”, il progetto “Chiara come l’acqua” e il Vademecum del cittadino attivo.
Chiara come l’acqua” è un progetto triennale attraverso il quale Acqua Chiarella si impegna, a fianco di ActionAid, per portare nelle scuole italiane (dalle primarie alle superiori) i percorsi messi in atto dall’organizzazione mirati a sensibilizzare i bambini e i ragazzi sulla cittadinanza attiva, la solidarietà, la parità di genere e il diritto al cibo. Un progetto volto quindi a formare i giovani, rendendoli dei cittadini consapevoli della propria realtà comunale e spronandoli a una futura vita pubblica partecipata, a una lotta contro le disuguaglianze, la povertà, l’emarginazione, in favore della giustizia sociale. Per tutta la durata del progetto, parte degli incassi provenienti dalla vendita delle bottiglie d’acqua saranno devoluti ad ActionAid per i suoi percorsi ludico-didattici negli istituti italiani, iniziando già dalla scuola primaria perchè è fondamentale iniziare da piccoli a sviluppare un forte senso civico e di comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *