sete di conoscenza

il Blog di Chiarella

5 trucchi per risparmiare acqua in casa e in giardino

L’acqua è un elemento essenziale per lo sviluppo di ogni forma di vita. Non è un caso che le sonde spaziali, quando vanno ad esplorare un nuovo pianeta, cerchino proprio l’acqua.
Nonostante sia un bene rinnovabile, non è infinito ed è importante adottare delle buone norme per evitare gli sprechi.
Acqua Chiarella, insieme ad ActionAid e ad altre associazioni di carattere benefico, si fa portavoce di un progetto che mira a salvaguardare questo bene così prezioso per la nostra vita.
Come sancito nella Direttiva 2000/60/CE, l’acqua è una risorsa unica ed irripetibile, e al pari degli altri patrimoni, deve essere difesa e protetta da ogni spreco o abuso.
Questo significa che l’acqua è una risorsa fondamentale ed irrinunciabile per tutta l’umanità e ciò richiede una particolare perizia di gestione ed uso.
Risparmiare acqua non solo comporta un abbassamento dei costi della bolletta, ma permette anche di ridurre l’inquinamento dei fiumi, dei laghi e dei bacini presenti nelle vicinanze, determinato, da un lato, da una scarsa manutenzione delle fognature e, dall’altro, da un sovraccarico dei sistemi fognari.

Come evitare gli sprechi in casa
Ecco alcune semplici regole da seguire per il risparmio idrico in casa.
1. Controllare le tubature e rubinetti. A volte può accadere che vi siano delle falde che possono provocare cospicue perdite di acqua, tanto da perderne anche 20 litri da una piccola rottura delle tubature. Nel caso in cui l’apertura sia più grande, la perdita di acqua diviene ancora più ingente.
2. Lo sciacquone del water. In media, ogni volta che si tira lo sciacquone, si perdono circa 10 litri di acqua. Si possono ridurre questi sprechi utilizzando alcuni accorgimenti. Posizionando una bottiglia di plastica riempita di acqua e sassolini nello sciacquone, ogni volta che si tirerà la catenella, la perdita di acqua sarà limitata.
In alternativa, si può utilizzare il brevetto di Alessandro Guccini: il sacchetto salva H2O. Questo se viene posizionato nello sciacquone limita la dispersione di acqua di circa 1 litro ogni volta che viene utilizzato.
Nel caso in cui si stia ristrutturando il bagno, è consigliabile sostituire “gli elementi vecchi” con quelli a “flusso differenziato” o “a basso flusso” che consumano 2 litri di acqua ogni volta che si usa lo sciacquone: un risparmio ben maggiore.

Come evitare gli sprechi in giardino
Oltre agli spazi domestici, si può risparmiare acqua anche nel giardino o nell’orto. Ecco qualche consiglio.
3. Gli irrigatori d’acqua.Posizionare gli irrigatori nel modo più corretto per assicurarsi che venga irrigato il prato e non la pavimentazione. È consigliato, inoltre, evitare di annaffiare durante le giornate particolarmente ventose.
4. L’uso di fertilizzanti. Nel caso in cui si voglia mantenere un adeguato livello di umidità nel proprio giardino, si può utilizzare del fertilizzante organico che eviterà un assorbimento eccessivo di acqua.
5. Limitare l’irrigazione del prato. In genere, il prato necessita di essere annaffiato solo una volta la settimana ed è importante seguire quest’indicazione per evitare inutili sprechi idrici. Un buon metodo per capire se deve essere irrigato è quello del calpestio: se i fili d’erba restano piatti necessitano di acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *