sete di conoscenza

il Blog di Chiarella

5 Motivi per sostenere il riciclo della Plastica

Riciclare la plastica è un ottimo vantaggio da tutti i punti di vista. Esistono tantissimi motivi per sostenere il riciclo della plastica, primo fra tutti la difesa dell’ecosistema. Lo smaltimento di questo materiale rappresenta un atto indispensabile per la salute dell’uomo e per la salvaguardia del pianeta. Infatti è importantissimo non disperdere la plastica nell’ambiente, in quanto essa non è un materiale biodegradabile, ma impiega migliaia di anni prima di completare totalmente la sua fase di decomposizione. Per questo motivo la raccolta differenziata contribuisce fortemente a rispettare la natura, attraverso il recupero di alcuni materiali che possono facilmente essere riutilizzati. Il riciclo della plastica avviene attraverso procedimenti ecosostenibili che, secondo quanto emerso da alcuni studi, in Italia hanno evitato la diffusione di circa 7 tonnellate di emissioni di Co2 nell’aria. Riciclare la plastica significa anche ridurre l’estrazione e la lavorazione di combustibili fossili, principalmente del petrolio, fortemente inquinanti. Le materie plastiche, infatti, si ricavano dalla lavorazione del metano oppure dalla raffinazione del petrolio greggio, in grado di produrre sostanze chimiche altamente tossiche per la salute.

Ma riciclare possiede anche grandi vantaggi economici. Infatti sul territorio nazionale italiano si è riusciti a recuperare circa 3 milioni di tonnellate di imballaggio e a fatturare ben 668 milioni di euro, grazie al recupero della plastica e alla sua vendita sul mercato. Il Bel Paese, inoltre, rappresenta uno dei più importanti leader mondiali nell’utilizzo di tecnologie di riciclo moderne e all’avanguardia. Esse rappresentano le fondamenta indispensabili per un’economia circolare efficiente e funzionante, ovvero di un sistema economico capace di potersi rigenerare autonomamente. Il modello economico circolare rappresenta un grande vantaggio per le aziende trasformatrici, alle quali le materie prime di seconda qualità vengono vendute a costi nettamente inferiori rispetto a quelle allo stato vergine. Per questo motivo l’economia circolare rappresenta anche un modello di sviluppo, che pone come obiettivo quello di creare una nuova relazione tra produzione e consumo, attraverso il recupero dei materiali e il rispetto delle politiche ambientali. Il rispetto dell’ambiente e la difesa delle risorse naturali rappresenta proprio il grande impegno di Acqua Chiarella.

Il riciclo della plastica, inoltre, conviene sia ai Comuni che ai cittadini. Grandi sono i vantaggi economici per tutti i Comuni che si impegnano ad attuare una gestione dei rifiuti sostenibile, attraverso una raccolta differenziata seria ed efficiente. Infatti il Consorzio Nazionale Imballaggi versa nelle casse comunali aderenti notevoli contributi economici per ogni tonnellata di rifiuti raccolta. Per i materiali in plastica gli introiti sono circa di 240-250 euro per ogni tonnellata, dato che si oppone a chi afferma che fare la raccolta differenziata costi troppo. Inoltre anche il cittadino ottiene dei vantaggi, attraverso delle riduzioni e dei bonus fiscali molto vantaggiosi, come ricevere un credito per ogni bottiglia riciclata all’interno degli eco-compattatori, da spendere ad esempio nei supermercati. Ma il riciclo dei materiali plastici permette anche di generare occupazione, infatti un numero sempre maggiore di persone ha trovato impiego in questo settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *