sete di conoscenza

il Blog di Chiarella

Alla scoperta del Pian di Spagna: tra la Valtellina e il Lago di Como

A metà strada fra la parte più settentrionale del lago di Como ed il punto di confluenza tra Valtellina e Valchiavenna sorge la riserva naturale del Pian di Spagna e del lago di Mezzola, un’area pianeggiante posta fra le province di Como e Sondrio. La zona è un vero inno alla natura, incastonata com’è fra alte montagne, valli boscose, incantevoli specchi d’acqua e sorgenti naturali come quella da cui sgorga l’Acqua Chiarella. Gli itinerari proposti annoverano numerosi spunti di grande interesse e sono perfetti per trascorrere una bella giornata tra colori vivi, una natura meravigliosa e borghi pittoreschi. Terra d’elezione di numerosi uccelli migratori, l’area occupa una vasta zona umida formatasi all’interno di una piana alluvionale, mediante l’apporto dei detriti trasportati nel corso dei secoli dal fiume Adda. Oggi, il Pian di Spagna è una delle riserve più note della regione Lombardia, che ha deciso di tutelare un’area estesa per oltre 1500 ettari, ricca di canneti tra cui nidificano anfibi, rettili e numerose specie di uccelli acquatici.

Il Pian di Spagna ospita itinerari per tutti i gusti: percorsi naturalistici che guidano alla scoperta della fauna locale, itinerari di interesse storico ed archeologico e sentieri percorribili soltanto se accompagnati da una delle guide autorizzate del Parco. La zona, inoltre, è puntellata di aree attrezzate e punti d’osservazione, creati per godere al meglio di un ambiente sospeso fra una natura mozzafiato ed alcuni dei siti più interessanti dal punto di vista storico e culturale di tutta la provincia comasca. Il percorso naturalistico nord si snoda nella parte alta della riserva, attraverso terreni agricoli e canneti, fino a giungere alla Cascina Poncetta, presso cui è possibile sostare per un pic-nic. Il percorso naturalistico sud, invece, prende il via dalla località Ponte del Passo e raggiunge le sponde settentrionali del Lario, attraversando alcune aziende agricole e i corsi d’acqua lungo i quali nidifica parte dell’avifauna locale.

Oltre alla bellezza della sua natura, il Pian di Spagna offre numerosi siti di interesse storico e culturale, essendo stata tutta l’area protagonista di numerose vicende storiche di grande importanza. Imperdibile la chiesetta romanica di San Fedelino, situata al termine della Strada Regina, che un tempo collegava Milano con le regioni situate oltre la catena alpina. La cappella risale al X secolo e nel corso della sua lunga storia è stata utilizzata per numerosi fini diversi, fra cui ricovero per il bestiame e magazzino. Molto interessante anche il Forte di Fuentes, risalente al XVII secolo ed eretto al fine di difendere gli antichi possedimenti spagnoli da Grigioni e Francesi che occupavano le confinanti Valchiavenna e Valtellina. Il Forte, pur essendo ampio e poderoso ed in grado di ospitare numerose guarnigioni di soldati, venne più volte assediato e conquistato, passando di mano in mano fino alla completa distruzione apportata dalle truppe napoleoniche nel 1796. Oggi sono visibili le mura e la piazza d’armi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *