sete di conoscenza

il Blog di Chiarella

Pelle Secca in Inverno: aiutati…bevendo!

In inverno è inevitabile che la pelle diventi più secca: si verifica, infatti, un fenomeno che in medicina viene chiamato vasocostrizione e che indica la contrazione dei capillari facenti parte della cute. Quest’ultima, di conseguenza, va incontro al rallentamento di una serie di processi, tra cui la produzione di grassi che possano trattenere l’acqua. Per questo motivo è essenziale bere molto durante la stagione invernale, in modo da compensare le carenze idriche che immancabilmente si verificano per il freddo. Altre cause di una pelle secca, legate sempre al medesimo periodo dell’anno, sono l’utilizzo frequente dei condizionatori negli ambienti chiusi, la bassa umidità e il vento forte. Tutti questi fattori determinano numerosi problemi, più o meno fastidiosi, quali ad esempio la cute arrossata e screpolata, gli eritemi e le dermatiti. Oltre alle classiche creme idratanti ed emollienti, un ottimo sistema per prevenire tutto ciò consiste proprio nel bere molta acqua.

Come gli esperti del settore ricordano costantemente, una corretta idratazione rappresenta un’autentica garanzia di benessere per il corpo e per la mente. Ciò vale per tutte le stagioni, ma in particolar modo per l’inverno, poiché le basse temperature si aggiungono a tutti gli altri fattori che provocano la pelle secca: primo fra tutti, l’inquinamento. Oltre ad aumentare il numero di bicchieri d’acqua quotidiani, bisogna anche integrare la propria dieta con frutta, verdura e tisane in abbondanza. Queste ultime, soprattutto quando fa freddo, costituiscono un vero e proprio toccasana, un momento di relax e di cura per se stessi. Il corpo umano, stando al parere dei professionisti, è composto per circa il 70-80% d’acqua ed è proprio per questo che la sua salute è strettamente legata a tale sostanza solo in apparenza semplice ed elementare. Grazie a un corretto apporto idrico nel corso dell’inverno, la pelle secca risulterà più elasticaliscia e luminosa, mai secca e screpolata: basta davvero poco per provvedere al proprio benessere.

Un ottimo metodo consiste nel portare sempre con sé una bottiglietta d’acqua e berne qualche sorso ogni ora, con regolarità ma senza esagerare: assumere troppi liquidi in poco tempo causa inevitabilmente una sensazione di gonfiore allo stomaco. In totale bisognerebbe bere circa due litri d’acqua al giorno, compresa quella dei pasti. L’acqua Chiarella rappresenta la scelta ideale per coloro che hanno a cuore il proprio benessere, in quanto contraddistinta da quella purezza che solo un incontaminato ambiente di produzione può conferire. Grazie a un simile prodotto, anche per chi non è abituato a bere di frequente l’atto in questione diventerà un autentico piacere. Nonostante il freddo, saranno presto evidenti dei miglioramenti nella pelle del viso, delle mani, delle gambe e in generale di tutto il corpo. Non bisogna dimenticare che una cute screpolata tende anche a invecchiare con maggiore rapidità, ragion per cui è doppiamente importante prestarvi la dovuta attenzione e curarla con alcuni, semplici gesti quotidiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *