sete di conoscenza

il Blog di Chiarella

Ozero Komo: la rivista per i Russi amanti della città di Como

I russi sono sempre stati sensibili al fascino dell’Italia, della sua cultura multidimensionale e dei suoi paesaggi. Non potevano certo farsi sfuggire la bellezza del Lago di Como e della sua antica città, che appare magica, solare ed accogliente ai loro occhi. È proprio dedicata a quelli che lo amano “Ozero Komo”, un’interessante rivista trimestrale diretta dalla brillante Tatiana Rykoun. Oggi vanta una tiratura di ben 10 mila copie e viene distribuita gratuitamente nei punti strategici del territorio, come consolati, hotel e centri culturali. Nata nel gennaio 2014, si accompagna ad un sito sempre aggiornato per trovare l’ispirazione e conoscere a 360 gradi questa straordinaria meraviglia naturale. Il nome potrà sembrare curioso ma è davvero “tutto un programma”, visto che in russo significa “Lago di Como”. Una rivista così originale ed utile ci voleva proprio, dato che nei dintorni di Como vivono 3 mila russi e che la regione è tra le loro mete turistiche predilette sin dall’antichità.

Il nuovo gioiellino editoriale strizza però l’occhio anche al pubblico nostrano, tanto ogni articolo redatto nella lingua originaria è corredato da un riassunto in italiano. A tenere le redini di questo ambizioso progetto, decretandone il successo, ci sono molti professionisti appassionati, in primis l’editore, il caporedattore, il redattore ed il grafico, che collaborano in sinergia con promettenti autori, correttori e traduttori. Gli articoli sono inediti e redatti da autori russi ed italiani, in prevalenza residenti nell’area lariana, ticinese o milanese. Ozero Komo non si limita però alla mera diffusione di contenuti tematici, ma coltiva importanti relazioni con molte associazioni e scuole russofone.
Dal punto di vista finanziario, la rivista è altrettanto degna di lode: non gode di contributi pubblici ma si regge esclusivamente sulla vendita di spazi pubblicitari, pur restando assolutamente gratuita per il pubblico. Viene inoltre distribuita anche fuori dai confini locali e nazionali, per esempio a Lugano, in Svizzera, e a Campione d’Italia grazie al Gruppo Ticino Hotel, tra i suoi principali inserzionisti.
I settori commerciali più importanti in termini di investimenti pubblicitari sono: immobiliare, turismo, moda, servizi per il benessere e la cura del corpo, eventi, arte, enogastronomia, produzione di mobili e tessuti.

Ozero Komo è un caso più unico che raro, visto che giornali informativi simili sono presenti solo a Napoli, a Bologna (Aurum) e in Francia (Costa Azzurra). La rivista beneficia di uno scambio di pubblicazioni con il patrocinio dell’Ambasciata Italiana, grazie alle prestigiose partnership con la testata russa RBTH, la scuola “Italo Calvino” di Mosca ed il portale WDAY. Difende la pace ed il dialogo tra i popoli concentrandosi sui temi legati alla storia e alla cultura italiana in relazione con la Russia. Molto attenta all’arte, dispensa inoltre curiosità per turisti e stranieri residenti. Ogni nuovo numero della rivista viene presentato in una location esclusiva del Lago di Como durante una conferenza stampa, arricchita da un’esibizione artistica e spesso da una mostra. Per accompagnare la sua piacevole lettura, non c’è niente di meglio che dissetarsi con un bicchiere della fresca e pura Acqua Chiarella, un’eccellenza locale che nasce dalle montagne che lo circondano. Scommettiamo che diventerà la più amata anche dai russi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *