sete di conoscenza

il Blog di Chiarella

Marathon Trail Como: riuscirai a resistere per 120 Km?

Pronti, partenza, via. Da sabato 23 a domenica 24 settembre si svolge la 7° Marathon Trail Lago di Como organizzata dall’ASD Molinari triathlon Como. Un percorso mozzafiato ed estremo tra la natura incontaminata dei monti lariani. Atleti professionisti e amatoriali, alpinisti, ironman sono messi a dura prova, ma in cambio ricevono emozioni uniche e irripetibili. Sono tre le località che ospitano la maratona: Menaggio, Plesio e Argegno sul versante occidentale del Lago di Como.

La Marathon Trail a tappa unica prevede 3 distanze con arrivo e partenza da piazza Lago a Menaggio a quota 201 metri sul livello del mare. Long Distance km 119 con dislivello positivo 7500 metri da percorrere entro 29 ore e 30 minuti al massimo. Mid Distance 60 km con dislivello positivo 4000 metri da coprire in un tempo massimo di 14 ore e 30 minuti. Short Distance 31 km con dislivello positivo 2200 metri da percorrere in 8 ore e 30 minuti. Ogni gara assegna punti UTMB. Il tracciato è misto: l’82% è costituito da accidentati sentieri e mulattiere di montagna, l’8% da strada acciottolata, il 6% da asfalto e il 4% da strada di montagna con parti in cemento.

Camminare è il primo segno di indipendenza. Nel processo evolutivo l’uomo passa dalla posizione a carponi a quella eretta quando inizia a esplorare e conoscere il mondo circostante. L’uomo e la corsa sono un binomio antico. Agli albori della civiltà gli uomini usavano la velocità dei piedi per cacciare le prede, portare messaggi o fuggire. Il simbolo è l’uomo di Maratona, antesignano del gesto atletico più diffuso al mondo. La corsa è libertà, appagamento e ha il potere di stimolare le endorfine responsabile del benessere psico-fisico dell’essere umano. È stata declinata in un numero elevato di specialità: dai 100 metri piani di Re Bolt alla maratona per testare la resistenza alla fatica fino alle maratone estreme che spingono l’uomo a scoprire e superare non solo i limiti fisici, ma anche quelli mentali.

Alla Marathon Trail Lago di Como prendono parte concorrenti di varie nazioni, tutti spinti dal desiderio di mettersi in gioco e dallo spirito di sacrificio perché la gara è dura e “pericolosa”, ma offre sensazioni indimenticabili. L’adrenalina scorre potente nel corpo e spinge i partecipanti a non abbandonare più questo genere di attività. I monti del Lario costituiscono una cornice affascinante e di rara bellezza. Le pendenze delle cime e le caratteristiche tecniche del fondo sono perfette per una gara così particolare. Basti pensare che da quota 201 metri s.l.m. si arriva velocemente a un’altezza di 2.100 metri. Dislivelli importanti che scatenano la forza di volontà e il desiderio di vincere la natura. Siete pronti a superarvi?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *