sete di conoscenza

il Blog di Chiarella

Previeni il Mal di Schiena con una buona idratazione

Tutti sanno che l’acqua è una componente molto importante per la nostra salute, in quanto aiuta a prevenire la disidratazione, depura l’organismo dalle scorie e tossine, oltre a mantenere elastica la pelle. Non è un caso, infatti, che il nostro corpo sia costituito per il 70% di acqua, la maggior parte della quale è distribuita nelle diverse cellule. Una quota, invece, è localizzata in diversi distretti corporei con funzione di riserva, che viene utilizzata quando l’organismo è sottoposto ad una disidratazione. Questa a sua volta si può manifestare con pelle a buccia d’arancia, stipsi, problemi intestinali, stanchezza fisica e mentale ma anche con problemi di postura e mal di schiena, causati da una prematura usura della colonna vertebrale.

Se da un lato i medici professionisti possono migliorare notevolmente i problemi legati alla schiena, dall’altro bere le giuste quantità d’acqua può essere di notevole aiuto!
Secondo un recente studio condotto dal dottor Wootton assumere almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno può contribuire a preservare la buona salute della colonna vertebrale.
Tuttavia, bere non significa consumare succhi di frutta, caffè o altre bevande, poiché queste potrebbero indurre una maggiore perdita di liquidi.

Per mantenere le giuste riserve idriche, alcuni ricercatori sostengono che si dovrebbero bere:
-1 bicchiere di acqua calda al mattino (per recuperare i sali minerali persi con la sudorazione notturna);
-2 bicchieri di acqua a metà mattina;
-1 bicchiere di acqua mezz’ora prima di pranzo;
-2 bicchieri di acqua nel pomeriggio;
-1 bicchiere d’acqua prima di cena;
-1 bicchiere d’acqua prima di coricarsi.

Inoltre, si sconsiglia di assumere acqua durante i pasti, poiché in questo caso si potrebbe indurre un rallentamento del processo digestivo; invece, bere mezz’ora prima di assumere il cibo, consente una maggiore secrezione di succhi gastrici, facilitando la digestione stessa.
La sete può costituire un’importante spia d’allarme, in quanto indica che le scorte idriche nel nostro organismo stanno finendo. E’ bene sottolineare che la mancanza di acqua può compromettere molte delle funzioni vitali.
Quando ciò accade, l’organismo per sopravvivere assorbe acqua dalle riserve corporee, come quella presente nei tendini, nella cartilagine e nei dischi vertebrali. Questi, privati della componente liquida possono andare incontro ad usura più rapidamente, compromettendo schiena e soprattutto colonna vertebrale. Alcuni studi, infatti, hanno riportato che l’ernia al disco potrebbe essere causata da uno stato di disidratazione generalizzato.
E’, dunque, di fondamentale importanza idratarsi ed, a questo proposito, si consiglia di scegliere acque ricche di sali minerali, come l’Acqua Chiarella che consente un’idratazione completa.

Per una buona salute, è estremamente importante curare anche la dieta alimentare, la quale dovrebbe avere un alto apporto di frutta e verdura. Secondo l’ente CREA, infatti, circa mezzo litro di acqua al giorno dovrebbe essere ricavato proprio dall’alimentazione. Questi alimenti, infatti, sono ricchi di acqua e possono contribuire a preservare la colonna vertebrale. Ecco alcuni esempi:cetriolo 96%; lattuga e ravanelli 95,6%; cocomero 95,3%; zucca gialla 93%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *