sete di conoscenza

il Blog di Chiarella

Estate, tempo di Detox: ecco la migliore acqua per drenare L'acqua povera di calcio previene i calcoli renali?

Giornata Mondiale dell’Ambiente: 10 piccole azioni per aiutare il Pianeta ogni giorno

Prossimo step: salvare il pianeta.
È questo l’obiettivo che la maggior parte delle nazioni e molte organizzazioni no-profit hanno fissato. Sì, ma come? Le regole sono quelle che già conosciamo: non inquinarericiclare il più possibile, evitare gli sprechi di cibo. Regole che non impongono particolari sforzi e che, al contrario di quel che si possa pensare, sono in grado persino di giovare alla nostra salute. Perché allora non cominciare tutti insieme in occasione della “Giornata Mondiale dell’Ambiente“, fissata per il prossimo 5 giugno? Diamo un’occhiata alle dieci azioni che potrebbero voler dire un mondo più pulito e sostenibile. La prima consiste nell’utilizzare maggiormente i mezzi pubblici, limitando il consumo di benzina e gas, con l’obiettivo di porre un freno all’inquinamento e al riscaldamento globale. Altro argomento importante sono gli sprechi a tavola. Ogni anno gettiamo tonnellate di cibo e i numeri sono spaventosi: 680 milioni di tonnellate di alimenti sprecati nei soli Paesi occidentali. Fare la spesa con più intelligenza potrebbe essere una soluzione, magari evitando di acquistare cibi a breve scadenza.

Uno degli argomenti più attuali è il riciclo: la maggior parte delle discariche sono al limite e gli inceneritori costituiscono un pericolo per la salute. La soluzione? Differenziare la spazzatura prodotta in casa, dividendo umido, plastica e carta. Se tutti quanti facessimo così, potremmo ridurre le emissioni di CO2 e gas clima-alteranti in quantità comprese tra i 300 e i 400 chili all’anno. Ogni cosa può avere una seconda vita, anche gli alimenti e la stoffa. Gli abiti in lana possono diventare perfetti raccogli polvere, mentre gli scarti della frutta e della verdura, così come i fondi del caffè, possono essere trasformati in compost per il giardino. I cellulari che non usiamo più? È possibile donarli a particolari organizzazioni capaci di ripararli e metterli a disposizione delle popolazioni dei Paesi poveri. Anche impegnarsi concretamente contro la deforestazione è semplice: basta non utilizzare legno di prima scelta ma optare per quello riciclato. Tantissime aziende propongono mobili di qualità realizzati in legno riciclato.

Eccoci arrivati al capitolo acqua. Evitare gli sprechi e ridurne il consumo è fondamentale. Anche Acqua Chiarella invita a non tenere aperti i rubinetti inutilmente e a preservare un elemento indispensabile per la vita di ognuno di noi! Un altro dei comandamenti utili a salvare il pianeta è ridurre l’uso degli elettrodomestici, preferendo i modelli di classe “A”, in grado di consumare meno, ed impiegandoli a pieno carico. Una regola altrettanto importante è non esagerare con il riscaldamento. Per tenere la casa calda bastano 20 gradi: così facendo ne gioverà anche la salute! Le energie rinnovabili sono una delle soluzioni capaci di abbassare i livelli di CO2: generatori eolici e pannelli solari, infatti, possono aiutare il pianeta limitando l’uso dei combustibili fossili. Infine, anche le mamme possono fare tanto con una semplice accortezza: evitare i pannolini usa e getta, tra le cose più inquinanti al mondo. Usare i pannolini lavabili può fare la differenza, ricordando che il mondo appartiene soprattutto ai bambini!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *