sete di conoscenza

il Blog di Chiarella

Forte Fuentes e Montecchio: visita ai 2 forti militari sul lago di Como

In un viaggio nelle bellezze del Lago di Como, una sosta nel paese di Colico è indispensabile. E in questo paesino si trovano due interessantissimi forti militariForteMontecchio e Forte Fuentes.
Questi luoghi si possono raggiungere abbastanza semplicemente in treno, infatti Colico dispone di un’apposita stazione ferroviaria, ma anche in auto la strada è piuttosto agevole.
Il primo dei due forti, Montecchio, si trova nella collina che circonda il paese. Dalla stazione ferroviaria bastano solo pochi minuti, l’auto invece si può lasciare in un comodo parcheggio, posto nelle vicinanze del Forte.
Per raggiungere il Forte Fuentes invece si può oltre all’auto, utilizzare un suggestivo percorsopiedi di appena un’ora.
Si può godere di un panorama molto piacevole sul Lago di Como sia dal Forte Fuentes che dal Forte Montecchio. Andiamo ora ad analizzare le caratteristiche di entrambi i Forti per conoscerne le particolarità e la storia.

Il Forte Fuentes è stato edificato nel diciassettesimo secolo, è si trova in una posizioneparticolarmente importante dal punto di vista militare. Infatti qui si incrociano l’Alto Lario, la Valchiavenna e la Valtellina.
Il nome nasce dal conte di Fuentes, che in quel periodo governava nello Stato di Milano. Infatti quel varco avrebbe consentito il passaggio dei nemici, e gli spagnoli temevanoparticolarmente le incursioni dei nemici francesi.
Saranno invece le milizie tedesche ad occuparlo, successivamente fu distrutta dalle truppenapoleoniche.
Il Forte Fuentes riprese una certa attività durante la prima guerra mondiale, infatti fra le rovine sorgono delle costruzioni in calcestruzzo decisamente più recenti rispetto alla nascita della fortezza.
Le rovine rimaste sono però davvero interessanti e meritano una visita. Potremo vedere la Porta Vecchia che era l’ingresso di questo forte, dove si inseriva una stretta mulattiera.
Una vasta distesa verde era in origine la Piazza d’Armi dove le milizie si radunavano. Sono visibili ancora gli alloggi delle milizie, il mulino e una piccola chiesetta dedicata a Santa Barbara.

Il Forte Montecchio è decisamente più recente e molto meglio conservato. Infatti risulta a differenza del Forte di Fuentes, molto ben tenuto.
Rappresentava un baluardo per il sistema delle difese verso la Svizzera, permettendo di controllare diversi accessi al Regno d’Italia. Fortunatamente il primo conflitto mondiale non attraversò mai questi luoghi.
L’interno del Forte Montecchio è scavato nella pietra, sono locali molto umidi che hanno anche delle strutture in calcestruzzo.
luoghi più interessanti da visitare sono la sala di comando, i dormitori che possedevano ben 40 posti per dormire con un apposito armadietto per i propri effetti personali.
Impressionante la galleria con le feritoie e la sala dove si comandavano i cannoni, con un interfono, allora molto moderno. Il Forte è rimasto operativo fino alla seconda guerra mondiale. Con soli 10 euro è possibile visitare entrambi i forti.
Proprio in queste zone, del Lago di Como, sorge la fonte dell’Acqua Chiarella, che è rinomata per le sue proprietà benefiche e per il gusto molto leggero e delicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *