sete di conoscenza

il Blog di Chiarella

Carenza di Calcio? Via libera a latte e…all’acqua

La carenza di calcio è un particolare processo di demineralizzazione che colpisce l’organismo e può provocare seri problemi all’apparato scheletrico e muscolare. Esso rappresenta un minerale indispensabile per garantire il giusto bilanciamento del pH alcalino all’interno del sangue. L’insufficienza di calcio nel sangue dipende generalmente da un cattivo assorbimento di questo minerale da parte dell’organismo, che lo preleva da altri organi del corpo provocando delle patologie di varia entità. In altri casi la carenza di calcio può dipendere anche da una cattiva alimentazione oppure dall’età, infatti sono particolarmente soggette le donne anziane e in menopausa. Tuttavia non vanno sottovalutate anche le cattive abitudini giornaliere, come l’abuso di bevande alcoliche. Molte persone al giorno d’oggi soffrono di carenza di calcio e gli effetti sono molto evidenti, quelli più diffusi sono i dolori che colpiscono ossa e muscoli, i quali impediscono la corretta e libera mobilità del corpo. Altri sintomi particolarmente frequenti sono sensazione di debolezza, fragilità ossea, spossatezza, crampi e un malessere diffuso. Nei casi più gravi vi possono essere conseguenze più evidenti, come ad esempio osteoporosi e deformazioni corporee.

Indispensabile per l’assunzione di calcio é la vitamina D, fondamentale per l’assorbimento di questo importante minerale presente in molti alimenti che abitualmente vengono assunti durante i pasti. Il calcio svolge funzioni importanti, come conferire robustezza alle ossa e ai denti, controllare la pressione sanguigna e il peso corporeo. Per porre un rimedio alla sua carenza è importante seguire una corretta alimentazione, cercando di re-mineralizzare il corpo con l’assunzione del corretto fabbisogno giornaliero. Uno degli alimenti più importanti per acquisire calcio necessario per l’organismo è il latte e i suoi derivati. Il latte grazie alla sua alta concentrazione di calcio è importante soprattutto durante il periodo della crescita e dello sviluppo, da assumere regolarmente durante la giornata e nelle giuste quantità. Il fabbisogno giornaliero di questo minerale per l’organismo varia a seconda dell’età e del sesso, per questo le quantità sono diverse da soggetto a soggetto.

Molte persone hanno eliminato dalla loro dieta il latte e suoi derivati, in quanto soffrono di intolleranza al lattosio e di allergie alle principali proteine del latte. Alcuni però ancora non sanno che anche l’acqua minerale è un’importantissima fonte di calcio per l’organismo, infatti numerosi medici consigliano di consumare durante la giornata acque minerali che ne sono particolarmente ricche. Bere quotidianamente 1,5-2 litri d’acqua minerale durante e dopo i pasti consente di assorbire la giusta quantità di questo importante minerale. Acqua Chiarella é l’acqua minerale in grado di fornire un ottimo apporto di calcio, che può essere facilmente assorbito da parte dell’organismo. Grazie alla sua alta percentuale di calcio, potassio e magnesio e al suo basso contenuto di sodio e solfati, è particolarmente indicata per tutti coloro che soffrono di carenza di calcio. Il calcio è quindi un minerale fondamentale per la salute e il benessere del corpo, in quanto svolge una funzione davvero molto importante per la vita dell’organismo e dei suoi principali organi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *